Ricerca avanzata
Home Catalogo Filosofia, Scienze umane

Filosofia, Scienze umane

Vi proponiamo 697 libri

Senso e indifferenza
Un clusterbook di filosofia

Autore:  Adriano Fabris

Collana:  parva philosophica (7)

Questo è un clusterbook. Anzi, vorrebbe essere il primo della serie. Clusterbook: l'anello di congiunzione tra il libro di carta e il blog. Clusterbook: un libro aperto il cui contenuto si espande. Ciò che in esso è scritto, infatti, il lettore lo può commentare, sviluppare, contestare: ...


Le idee e le cose
La teoria della percezione di Descartes

Autore:  Elisa Angelini

Collana:  philosophica (31)

A quali condizioni la percezione è una rappresentazione della realtà e non una semplice finzione della mente o un sogno? Interprete privilegiato della rottura con il paradigma della somiglianza tra idee e cose che aveva lungamente garantito al pensiero un legame rassicurante con il mondo, agli ...


Introduzione a Martin Heidegger
Autore:  Günter Figal
A cura di  Annamaria Lossi

Collana:  parva philosophica (4)

Introdurre il pensiero di Martin Heidegger ad un pubblico specialistico non si delinea come un'impresa molto difficile. Al contrario di altre introduzioni, tuttavia, Günter Figal riesce a concepire e a realizzare un'opera che mette l'intero percorso di pensiero e di vita del grande ...


Animali, angeli e macchine 1
Come comunicano e come pensano

Autore:  aa.vv.
A cura di  Giovanni Manetti, Alessandro Prato

Collana:  Comunicazione e oltre (9)

Animali, angeli, macchine costituiscono le tre pietre di paragone di volta in volta adottate da linguisti, filosofi del linguaggio e studiosi di teoria cognitiva per costruire in modo differenziale le loro teorie sul linguaggio e sulle facoltà umane, nel corso di una storia millenaria di ...


Passive Synthesis and Life-World
Sintesi passiva e mondo della vita

Autore:  AA.VV.
A cura di  Alfredo Ferrarin

Collana:  Filosofia (91)

Cos'è il mondo della vita? In che modi si può dire che è dato e in che modi è costituito? Perché vogliamo farne una scienza se le scienze obiettive sono responsabili di una perdita di significato? Che ruolo ha il concetto di orizzonte nella percezione e nel tema della sintesi passiva? E qual è ...