Ricerca avanzata

Primopiano 

Vi proponiamo 10 libri

  • 1
  • 2
  • pag 2/2

    Filosofia dell’odorato
    Autore:  Chantal Jaquet
    Tradotto da  Raffaele Carbone

    Collana:  philosophica (196)

    Scoprire la nobiltà dell’odorato e apprendere a essere un filosofo naso: questo è lo scopo del presente libro, che conferisce pieno diritto di cittadinanza a un senso negletto nella tradizione filosofica. L’iniziativa di riabilitare la sensibilità olfattiva ...


    Studi di patristica e di storia dei concetti
    Autore:  Pierre Hadot
    A cura di  Arnold I. Davidson
    Tradotto da  Laura Cremonesi

    Collana:  esercizi di pensiero (7)

    Il volume raccoglie i principali saggi dedicati da Pierre Hadot alla patristica latina, per la prima volta qui tradotti in italiano, e offre un’ampia panoramica sull’importante lavoro storico e filologico svolto da Hadot, sin dagli anni Cinquanta, sui testi di Mario ...


    Descrizione delle Chiese, Monasteri, et Oratori della Città di Pisa
    Autore:  Paolo Tronci
    A cura di  Stefano Bruni

    Collana:  fuori collana (0)

    Bello, importante, necessario.

    In occasione del novecentesimo anno della consacrazione del Duomo di Pisa e della chiusura dell'anno giubilare in settembre, le Edizioni ETS hanno lavorato alla realizzazione della ristampa anastatica di uno dei più importanti documenti ...


    Problema XXX, 1
    Perché tutti gli uomini straordinari sono melancolici

    Autore:  [Aristotele]
    A cura di  Bruno Centrone

    Collana:  parva philosophica (49)

    Perché tutti gli uomini straordinari sono melancolici? Con questa domanda si apre il Problema XXX attribuito ad Aristotele, ma riconducibile piuttosto al suo allievo Teofrasto, e da alcuni definito “una monografia sulla bile nera”. Oggetto ...


    La poetica della pancia
    Viaggio gastronomico nell’anatomia letteraria degli scrittori italiani dell’Otto-Novecento

    Autore:  Costantino Massaro

    Collana:  Obliqui (80)

    Premesso che lo scrittore che non parla mai di fame, di cibo, di pranzi  spesso ispira diffidenza, quasi manchi di qualcosa di essenziale, in questo saggio non ci si sofferma soltanto sulle preferenze e sulle abitudini culinarie private dei singoli artisti protagonisti, sì anche ...


  • 1
  • 2
  • pag 2/2