Ricerca avanzata
Home Catalogo Pisa e la sua storia

Pisa e la sua storia

Vi proponiamo 251 libri

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • Successiva
  • Ultima
  • pag 5/51

    Una volta qui era tutta campagna
    Ponte a Egola. Un’epica minima

    Autore:  Giovanna Baldini

    Collana:  fuori collana (0)

    La Paura, la donna biancovestita, appariva e spariva. Qualcuno giurava di averla vista, per lo più uomini adulti che uscivano di casa la sera e rimanevano fuori fino a tardi. Noi ragazzine eravamo condizionate da quelle chiacchiere che bastavano a scoraggiare comportamenti ...


    Guernica a Pisa
    Storie di amicizia e di impegno

    Autore:  Sandra Lischi, Adriana Nannicini

    Collana:  fuori collana (0)

    Questo libro racconta di un gruppo di amici che in una Pisa ancora in rovina dopo la guerra costruiscono idee e progetti. Qui si parla di Picasso e della scultura del Trecento, di Adriano Olivetti, dei fratelli Taviani e della Mondadori, dei cineguf e dei partigiani, di Neruda, di Fibonacci, ...


    Pieter Coecke van Aelst
    Un arazzo pisano e l’eredità della Granduchessa Vittoria

    Autore:  Matilde Stefanini Sorrentino

    Collana:  MOUSAI. Laboratorio di archeologia e storia delle arti (19)

    Un arazzo dal cartone di uno dei più grandi pittori fiamminghi del primo Cinquecento nella scena centrale, con i bordi ricavati da disegni di uno dei più importati pittori del secondo Cinquecento, tessuto da una delle più quotate arazzerie di Bruxelles tra la fine del ...


    Pisa 1937.XV
    Correva l'anno...

    Autore:  Renzo Castelli

    Collana:  fuori collana (0)

    La scelta di raccontare un tempo tanto diverso dai nostri giorni è motivata dalla curiosità – che l’autore ha coltivato da tempo – di conoscere più da vicino come fossero la città, l’Italia e il mondo in un anno che fu quello della sua ...


    Bombardano Pisa!
    Cronache dal diario di Gradaletto Fagioli.

    A cura di  Daniela Bernardini, Luigi Puccini

    Collana:  Obliqui (82)

    vernacolo, ottave

    “Il 31 agosto 1943 era una di quelle sfolgoranti giornate estive in cui colori e luci sembrano celebrare il trionfo della vita. La piacevole brezza mattutina aveva ormai ceduto alla calura invitante ai torpori pomeridiani. ...


  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • Successiva
  • Ultima
  • pag 5/51